Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa B. Vergine Maria regina

Date rapide

Oggi: 22 agosto

Ieri: 21 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ravello Notizie - Il portale on line di Ravello e della Costiera AmalfitanaRavello Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Ravello e della Costiera Amalfitana

Ravello Notizie

Tu sei qui: SezioniAttualitàRavello, abbattuto il penultimo cipresso secolare all'ingresso di Villa Rufolo [FOTO]

Attualità

Ravello, abbattuto il penultimo cipresso secolare all'ingresso di Villa Rufolo [FOTO]

Quel cipresso, che con altri tre disposti tra la cappella e la torre d'ingresso, risultava messo a dimora già nella seconda metà dell'Ottocento, con tutta prpbabilità da sir Nevile Reid

Scritto da (Redazione), mercoledì 10 luglio 2019 11:31:30

Ultimo aggiornamento domenica 14 luglio 2019 16:46:57

È stato abbattuto questa mattina il cipresso secolare all'ingresso di Villa Rufolo.

Gli operai della ditta "Il Germoglio" di Luigi Di Lieto, che ha in appalto la manutenzione del verde pubblico del Comune di Ravello, intorno alle 6 hanno provveduto al taglio del fusto di circa 20 metri per 80 centimetri di diametro, colpito da un fungo che ne ha provocato la morte.

Quel cipresso che, con altri cinque disposti tra la cappella e la torre d'ingresso, risultava messo a dimora già nella seconda metà dell'Ottocento - con tutta probabilità da sir Nevile Reid -, è stato un vero e proprio monumento della natura, oramai parte della cornice esterna di Villa Rufolo.

Già dallo scorso marzo, però, si presentava ingiallito e spennato, colpito da una malattia fungina. Ad essere attaccate erano state le radici.

L'ultimo cipresso della serie che resisteva nelle aiuole comunali si seccò nel 2006.

Dei quattro storici ne è rimasto soltanto uno, di fianco alla cappella di cui oggi si può ammirare quello che originariamente doveva esserne l'ingresso principale.

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Attualità

De Masi rispolvera "Lo Spirito di Ravello": codice di comportamento e autodisciplina da estendere alla Costiera

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma del sociologo Domenico De Masi - in questi giorni a Ravello per le sue consuete vacanze estive - che, in questo momento di smarrimento identitario della Città della Musica e su sollecitazione di Raffaele Ferraioli, rispolvera il famoso "Spirito di Ravello",...

Attualità

Le ragioni di Domenico De Masi

di Raffaele Ferraioli* Non ho il privilegio di essere annoverato fra gli amici di Domenico De Masi. Nutro per lui grande stima, anche se non sempre condivido le sue idee. Ho letto sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno di ieri (clicca qui) alcune sue affermazioni, non nuove ma sempre interessanti,...

Attualità

Ravello, piccole ginnaste raccolgono 1100 euro per Casa Ronald McDonald

La Ravello solidale ha raccolto 1100 euro in favore della Fondazione per l'infanzia Ronald McDonald Italia, organizzazione no profit al fianco delle famiglie che vivono il dramma della difficile ospedalizzazione di un figlio. Promotrici dell'iniziativa le bambine della ginnastica ritmica della Rebellum...

Attualità

Barriere architettoniche, al seminario di Salerno l'ing. Mormile porta l'esempio dell'hotel Caruso di Ravello

Tra dieci anni saranno oltre 5 milioni le persone affette da disabilità fisiche e sensoriali presenti nel nostro Paese per le quali oltre ad offrire un'assistenza sanitaria adeguata occorre anche eliminare barriere fisiche, culturali ed organizzative per garantire accessibilità, visitabilità ed adattabilità...