Ravello Notizie - Il portale on line di Ravello e della Costiera Amalfitana

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Ravello Notizie - Il portale on line di Ravello e della Costiera Amalfitana

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 3 giorni fa S. Anastasia martire

Date rapide

Oggi: 15 aprile

Ieri: 14 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ravello Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Ravello e della Costiera Amalfitana

Ravello Notizie - Il portale on line di Ravello e della Costiera Amalfitana Il portale on line di Ravello e della Costiera Amalfitana

Bove Marrazzo impresa Edile per lavori pubblici e privati a Tramonti e in Costiera AmalfitanaVi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina Amalfi Hotel Marmorata e Ristorante Antica Cartiera a Ravello sul mare della Costiera Amalfitana

Tu sei qui: Libri“Quando morirà il silenzio” è l'ultimo libro di Michele Ingenito, la recensione di Don Peppino Imperato

Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacyDuomo Caffè in Piazza a RavelloMaurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di Bufala

Libri

Atrani, libro, Costiera amalfitana, Michele Ingenito, Don Peppino Imperato

“Quando morirà il silenzio” è l'ultimo libro di Michele Ingenito, la recensione di Don Peppino Imperato

Ha riscosso ottimi riscontri l’ultimo romanzo di Michele Ingenito, ex giornalista parlamentare originario della Costa d’Amalfi, che sul finire del 2022 ha pubblicato il romanzo psicologico “Quando morirà il silenzio”

Inserito da (PNo Editorial Board), martedì 7 marzo 2023 16:05:17

Ha riscosso ottimi riscontri l'ultimo romanzo di Michele Ingenito, ex giornalista parlamentare originario della Costa d'Amalfi, che sul finire del 2022 ha pubblicato "Quando morirà il silenzio", recensito positivamente, il 12 febbraio scorso, da un bellissimo intervento critico-letterario su L'Osservatore Romano da parte dalla Corrispondente Vaticana da Smirne in Turchia Enza Ricciardi.

A recensirlo per "Il Vescovado" ci ha pensato Don Peppino Imperato, che fin dal primo momento ha creduto nelle potenzialità dell'opera. Di seguito vi riportiamo la recensione.

Manuel è tormentato dal suo passato, tra ricordi felici e dolorosi, che risalgono alla prima infanzia nell'immediato dopoguerra e via via lungo l'intero arco della vita. Cresciuto in un piccolo paese del Sud, in una famiglia numerosa con altri sei fratelli, è diventato adulto precocemente a seguito della morte prematura del padre: sopportando, per questo, come l'intera famiglia, molte privazioni a causa delle improvvise difficoltà soprattutto economiche rispetto alla diversa e privilegiata condizione precedente. E tutto ciò nonostante gli sforzi sovrumani della madre e della zia in particolare, donne infaticabili e di assoluto rigore morale, votate all'estremo sacrificio nella loro missione di fede e di amore per la tutela, la formazione e la crescita della giovanissima ed orfana prole.

Educata alla maniera antica, infatti, la piccola progenie si avvia lentamente, ma costruttivamente, verso la rinascita individuale e familiare; tra tantissime rinunce, incluse le pur innocue libertà giovanili e di costume eccessivamente represse nell'ambito della popolare contestazione socio-culturale esplosa in quasi tutti i Paesi del mondo negli anni a cavallo del 1968.

Nello sforzo immane di quella rinascita per una formazione sana ed illibata, si stagliano superbamente figure stoiche.

Oltre a quelle della madre "Nessuna donna è un miracolo, tranne la madre!" e della zia ("Una vita spesa in nome dell'amore, ... della fede, ...della carità"), infatti, dello zio ('Vieni, piccolo!" - gli disse con tono armonioso lo zio Paolo..., prendendo in consegna i destini di ciascuno di loro") e della nonna ('Abbracciandolo, allora, il nipotino non meno adorato, vide reincarnarsi in lui... il figlio perduto in quel mare impietoso e crudele che, ancora una volta, l'aveva ingannata e tradita"), lungo il corso di una nuova vita caratterizzata via via nel tempo da tre fasi: L'ETÀ DELL'ESSERE, L'ETÀ DEL DIVENIRE, L'ETÀ DELL'AVERE. Tutte rigorosamente rivissute dal Manuel ormai adulto, attraverso i ricordi: i ricordi della memoria, analizzati alla luce dell'eterno conflitto tra Bene e Male. Nella speranza, alla distanza fugata, di una catarsi piegatasi, purtroppo, dolorosamente, alla fine di quel grande viaggio lungo i binari inflessibili dei valori, ai piedi dell'Avere e, perciò, del Male. Per le vicende imprevedibili della vita, da cui molti componenti si lasciano ingenuamente soggiogare, il richiamo finanche ossessivo del giovane ai valori della famiglia e dell'unione all'insegna dell'educazione ricevuta non sortiscono, infatti, gli effetti desiderati. E ciò nonostante il buon esempio da lui costantemente fornito in qualità di primogenito di fatto, nei sofferti anni di una crescita responsabile e della conseguente maturazione del proprio e degli altrui caratteri e personalità. Per crollare, alla fine, e miseramente, ai piedi dell'interesse per la materia da parte di chi, lungo la scala della vita, si inerpicherà via via insieme agli altri, senza mai volgere il capo solidale verso il basso, ma, diversamente da lui, sempre verso l'alto: metafora eloquente di un percorso egoistico e individuale diverso dal proprio. Permeando, così, la sua vita da adulto nell'insuperabile scacco esistenziale di chi si trova nella condizione di volere urlare e di non avere più voce. Un viaggio profondissimo nell'io, dunque, attraverso la consegna del silenzio (che è "silenzio dell'animo"), di cui la coscienza e i suoi flussi diventano testimoni nel loro ruolo di suggeritori muti e permanenti di quell'intimo e solitario cammino interiore del protagonista.

Non resta che una quarta ed ultima fase di quell'infinito, sofferto viaggio esistenziale: L'ETA DEL SIGNORE Per un'invocazione finale alla memoria di figure benedette, icone di un amore superiore, che va ben oltre le vicende in sé della storia narrata. Perché, agli occhi del lettore, quelle figure possano identificarsi in tutte quelle di cui hanno bisogno il racconto, il romanzo di genere e, quindi, di formazione, la letteratura più in generale e, cioè, l'umanità, attraverso una superiore visione e rappresentazione artistica del mondo e dei suoi affanni. Laddove, infatti, il lettore riuscirà ad identificarsi in quei personaggi intimamente vissuti come modello dell'esistente, la missione del narratore potrà dirsi compiuta e lui stesso defilarsi nel silenzio discreto che l'accompagna.

Nel caso specifico, il monologo interiore la fa da protagonista, nel ricordo dei grandi autori e interpreti soprattutto europei della letteratura di fine Ottocento e primo Novecento, in particolare di quelli del romanzo psicologico e, ancor più, psicoanalitico. Per quanto, ancorché fortissime le analogie con quei generi letterari, la storia di Manuel assuma contorni volutamente diversi sul piano strutturale, nel momento in cui la sua vita così come rivissuta non si dissocia del tutto dalla realtà del proprio tempo.

Per tale motivo, la diversa struttura narrativa, ancorché breve e per inserti (e, a tale uopo caratterizzati in tondo), viene ad interfacciarsi soprattutto nel finale, con il corpo principale della narrazione (tutta prevalentemente in corsivo) attraverso un percorso parallelo che associa il passato al presente, i ricordi della memoria alla realtà del quotidiano; per una scelta mirata a rallentare strategicamente la tensione di una storia in costante, graduale pressione emotiva di Manuel dall'inizio alla fine. L'aspetto fortemente allusivo di quei ricordi, alimentati da una metafora suadente e progressiva nell'analisi interiore di un viaggio della vita percorso e ripercorso attraverso il silenzio, diventa, quindi, grazie anche all'uso intenso delle perifrasi, una libertà precisa dell'autore, che opta a favore del consolidamento dei grandi valori esistenziali rappresentati, più che ricostruzione analitica in sé degli avvenimenti storicamente richiamati, ancorché frutti di pura fantasia. Per un viaggio della memoria ininterrotto e silenzioso, intimo e profondo perché eterno: che, se per Manuel si trasformerà in una resa alla vita, alla propria vita, non di certo lo sarà dinanzi ai suoi valori, ai valori del Bene, ai valori supremi dell'Amore:

(Manuel): «... quanti sono i silenzi?..

(Il giovin soldato di Dio): "Tanti! Ma uno solo è eterno. Quello che (ci) vive dentro e che, per questo, non morirà mai!".

Il romanzo presenta una scansione molto ben definita. Dieci parti suddivise tematicamente (GIOIA, INCOSCIENZA, PASSIONE E MORTE, DISPERAZIONE, SPERANZA, SACRIFICIO, RINASCITA, AMORE, PUNIZIONE E CIELO, PECCATO E RESURREZIONE), di cui le prime nove suddivise in dieci brevi capitoli, e l'ultima in sei capitoli altrettanto brevi.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Ravello Notizie!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

“Quando morirà il silenzio” è l'ultimo libro di Michele Ingenito, la recensione di Don Peppino Imperato

rank: 108430104

Libri

"Vera e gli schiavi del Terzo Millennio", 15 settembre Carmen Lasorella presenta il suo romanzo a Ravello

Sarà Carmen Lasorella, con il suo romanzo "Vera e gli schiavi del Terzo Millennio", edito da Marietti1820, l'ospite del nuovo appuntamento della rassegna "Ravello Book - Storie di libri", promossa dal Comune di Ravello, in programma per venerdì 15 settembre, alle ore 18, ai Giardini del Monsignore. L'incontro,...

“Ravello nel 1755”: 28 luglio in Duomo la presentazione del libro di Fabio Paolucci alla presenza del cardinale Fortunato Frezza

Venerdì 28 luglio, alle 20, nel Duomo di Ravello, sarà presentato il volume di Fabio Paolucci, "Ravello nel 1755", edito per i tipi di Arturo Bascetta Editore - ABE Napoli. L'evento, organizzato dalla Parrocchia S. Maria Assunta e dall'Associazione "Ravello Nostra", sarà aperto dai saluti istituzionali...

“Sono tristi, di sera, le stazioni” è il nuovo romanzo del ravellese Antonio Schiavo

Si chiama "Sono tristi, di sera, le stazioni" il terzo romanzo di Antonio Schiavo pubblicato in questi giorni per i tipi di Gruppo Albatros Il Filo, nella collana "Nuove voci Strade". Schiavo, originario di Ravello e residente a Firenze (dopo la laurea rinunciò a un posto in Rai dopo aver vinto il concorso...

Venerdì a Ravello la presentazione di “Insonnia” del giornalista Andrea Manzi

Venerdì 23 dicembre, alle 18, a Ravello, presso l'Auditorium di Villa Rufolo (Piazza Duomo), nell'ambito delle manifestazioni indette dal Comune per le festività di fine anno, sarà presentato "Insonnia" (Castelvecchi Editore), il nuovo libro di testi poetici e teatrali di cui è autore Andrea Manzi. Dopo...

"Teneri assassini. Il mondo delle baby gang": la presentazione a Ravello del libro di Isaia Sales

Giovedì 4 agosto, alle ore 19.00 presso i Giardini del Vescovo si terrà il primo dei quattro incontri dedicati ai libri e alla lettura, previsti dal programma estivo del Comune di Ravello, a cura dell' Associazione culturale "FOR CHILDREN", Centro di Lettura "LEGGIMI FORTE". Si comincia con Teneri assassini....

Ravello Notizie - Il portale on line di Ravello e della Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.