Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 giorni fa S. Teodora

Date rapide

Oggi: 28 marzo

Ieri: 27 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ravello Notizie - Il portale on line di Ravello e della Costiera AmalfitanaRavello Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Ravello e della Costiera Amalfitana

Ravello Notizie

Tu sei qui: Notizie e LifestyleVenerdì 17, tra superstizione e leggenda

Notizie e Lifestyle

Venerdì 17, tra superstizione e leggenda

Scritto da (Redazione), venerdì 17 gennaio 2020 07:06:12

Ultimo aggiornamento venerdì 17 gennaio 2020 12:03:36

Oggi è venerdì 17. Siete superstiziosi? Secondo quanto si narra rispetto a questo giorno, tutto ciò che non dovrebbe accadere, oggi succederà! Quindi occhi bene aperti perché ogni piccolo dettaglio potrebbe essere presagio di sventura: gatti neri che attraversano la strada, pane capovolto a tavola, rovesciare il sale, rompere uno specchio, passare sotto una scala, sedersi in 13 a tavola e perfino aprire l'ombrello in casa...

Ma qual è l'origine di questa radicata convinzione popolare? L'origine della reputazione poco gradita di questo numero non è del tutto chiara: esistono diversi pregiudizi connessi ad esso, principalmente legati alla cultura popolare e alla superstizione In particolare il venerdì 17 è una ricorrenza considerata eccezionalmente sfortunata in quanto unione di due elementi, ognuno dei quali estremamente negativo: il venerdìe il numero 17.

Perché il venerdì? Nella cultura cristiana il venerdì rappresenta il giorno in cui Gesù Cristo venne crocifisso, quindi è collegato al più triste degli eventi. Oltretutto, fino a pochi decenni fa era tradizione assai diffusa quella di fare penitenza tutti i venerdì dell'anno: usanza che certamente non poteva che contribuire a far odiare il quinto giorno della settimana!

Per il numero 17 le leggende, più o meno fondate, abbondano: nell'Antica Grecia, i seguaci di Pitagora odiavano il 17 perché si trovava in mezzo a due numeri come il 16 e il 18, perfetti nella loro rappresentazione di quadrilateri 4×4 e 3×6. Nell'Antico Testamento si legge che il diluvio universale iniziò il 17esimo giorno del secondo mese. Nell'antica Roma, sulle tombe dei defunti, era comune la scritta «VIXI» (ho vissuto quindi sono morto), durante il Medioevo le popolazioni italiche, che avevano abbandonato il latino in favore dei dialetti, pare abbiano confuso tale iscrizione con il numero 17 (rappresentato da XVII nel sistema numerico romano). E' verosimile anche che la paura del fatidico numero sia legata alla battaglia di Teutoburgo del 9 d.C., nella quale i legionari romani vennero massacrati dai germani di Arminio: furono trucidate le legioni 17, 18 e 19, quindi dopo quella data tali numeri, ritenuti infausti, non furono più attribuiti a nessuna legione.
Va comunque detto che quella delVenerdì 17è una superstizione tipicamente italiana. Una simile tradizione si riscontra in diversi Paesi nei confronti del numero 13: gli anglosassoni sono infatti terrorizzati dal venerdì 13, mentre Spagna, Grecia e Sudamerica tramano quando il calendario segna martedì 13.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Ravello Notizie!

Galleria Fotografica

rank:

Notizie e Lifestyle

Notizie e Lifestyle

Salerno, sindaco Napoli scrive al prefetto Russo: "Chiedo l'aiuto dell'esercito"

Il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha inviato una lettera al Prefetto di Salerno S.E. Francesco Russo con la richiesta dell'ausilio dell'esercito in strada. "Sono a richiedere, ai sensi anche della recente Ordinanza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, l'ausilio dell'Esercito...

Notizie e Lifestyle

Rischio Cov-19: a Ravello uffici comunali ricevono solo su appuntamento

Al fine di tutelare la salute di tutti e contrastare la diffusione del Coronavirus, il Comune di Ravello ha assunto misure prudenziali disponendo l'inibizione dell'accesso di utenti e cittadini ai pubblici uffici. Da mercoledì 11 marzo e fino a nuova disposizione, l'accesso agli uffici comunali sarà...

Notizie e Lifestyle

Chiuso precauzionalmente il pronto soccorso del Costa d'Amalfi in attesa delle analisi per un sospetto caso di Coronavirus

Un sospetto caso di coronavirus sta tenendo con il fiato sospeso tutta la Costiera Amalfitana. Un uomo di Scala, nel tardo pomeriggio di oggi, ha accusato alcuni sintomi influenzali e si è fatto accompagnare al pronto soccorso di Castiglione. Come prevede l'attuale protocollo di sicurezza, i sanitari...

Notizie e Lifestyle

Ravello sulle orme di Padre Bonaventura Mansi: visita alla città di Assisi

Ravello recupera una pagina della sua gloriosa storia, attraverso un viaggio ad Assisi, terra nella quale ha svolto una parte del suo ministero il Ravellese Padre Bonaventura Mansi O.F.M.C. Il Comune di Ravello, in collaborazione con il Convento di San Francesco e le Parrocchie di Santa Maria del Lacco...